Programma di counseling

Durata
Contenuti dei corsi di formazione
Orario giornaliero dei corsi
Assistenza
Gruppi di esercitazione
Ricerche e studio teorico
Esame
Aggiornamento

 

Durata

Dopo il percorso personale, cioè il training di tantra, che dura 2 anni, si aggiunge circa 1 anno per la formazione metodologica in counseling (oppure counselling) e l’assistenza supervisionata. La durata complessiva di 3 anni è composta da:

Percorso personale (training)
468 ore
Metodi del counseling
252 ore
Supervisione didattica
36 ore
Assistenza supervisionata
120 ore
Esercitazione in gruppi
59 ore
Ricerche e studio teorico
40 ore
Totale formazione counseling
975 ore

 

Programma di counseling Il percorso personale di 468 ore precede volutamente la formazione in counseling vera e propria, per un semplice motivo: vogliamo che come futuro counselor (oppure counsellor) non inizi la formazione focalizzato sulle tecniche che intendi usare con i tuoi futuri clienti, ma lavorando su te stesso e facendo esperienze sulla tua propria pelle. Solo dopo un approfondito percorso personale ti dedicherai alla meta-comprensione degli stessi processi e all’esercitazione sistematica dei metodi del counseling. Puoi vedere il piano formativo dettagliato del training di tantra, con i suoi contenuti e metodi. Il Tantra avanzato, invece, è un percorso spirituale che ha come obiettivo quello di entrare nello stato della chiara coscienza non-duale.

 

Schema programma tantra-counselling

 

Contenuti dei corsi di formazione

Dopo il training di tantra e un colloquio di valutazione personale puoi iniziare la formazione in counseling relazionale di 252 ore che si articola nel seguente modo:

_1. Materie generali del counseling (36 ore)
I principi del counseling
Modelli e storia del counseling
I suoi confini con la psicoterapia, il coaching e altre professioni di sostegno
Diritto, norme nazionali ed europee, etica e deontologia professionale
Filosofia: la struttura del pensiero e le risposte alle grandi domande della vita

_2. Modelli e tecniche di comunicazione (36 ore)
Teoria della personalità e dell’evoluzione personale (strati IBP)
Metamodello, movimenti oculari, ristrutturazione del linguaggio, metaprogrammi
Gestalt: dialogo delle due sedie, unfinished business, integrazione delle parti di sé
Teoria e tecniche di comunicazione verbale e non-verbale (PNL)
I principi e le tecniche del Focusing relazionale (E. T. Gendlin)

_3. Io – tu: empatia e confine (36 ore)
Confini tra l’io e il tu, spazio proprio, caricamento e rilassamento
De-frammentazione, presenza al sé, strati della coscienza
Posizioni percettive e canali sensoriali nella relazione di counseling
Comunicazione: ascolto empatico, rispecchiamento, pacing and leading (C. Rogers)
Sviluppo affettivo nell’età evolutiva e le conseguenze per la pedagogia (D. N. Stern)

_4. Metodi del counseling per l’individuo (54 ore)
Anatomia e fisiologia degli esercizi corporei ed emozionali
L’analisi bioenergetica della struttura corporea
Segmenti del corpo, corazza muscolare, interventi dolci o invasivi
Consapevolizzarsi delle sensazioni, Sustaining Integration, Segmental Body Release
Agency e carattere, la dinamica counselor-cliente, limiti personali
Scenario familiare: ferita emozionale, strategie difensive, risorse
Metodi del counseling nelle relazioni professionali e metodologia della ricerca

_5. Metodi del counseling nella relazione (36 ore)
Mappa di interventi alla coppia per problemi comunicativi, affettivi, sessuali
Metodi specifici per il counseling alla coppia e il counseling sessuologico
Metodi del counseling a gruppi e dinamica dei gruppi
Sociogramma, funzioni e norme nei gruppi, gestione dei conflitti
Fasi tipiche dello sviluppo del gruppo, principi del T-Group
Genesi e polarizzazione dei ruoli nel gruppo (modello di Riemann-Thomann)

_6. Integrazione dei modelli (54 ore)
Relazione con il cliente: transfert, contro-transfert e collusione
Sociologia delle relazioni
Pianificazione del processo di counseling: analisi, obbiettivi, interventi, fasi tipiche (IBP)
Bug: la metamappa degli interventi del counseling corpo-mente
Esercitazioni in triade: counselor – cliente - osservatore
Conclusione del processo di counseling

_7. Supervisione didattica (36 ore)
Intervisione: sessioni tra pari con supervisione didattica in piccoli gruppi
Conduzione di un esercizio a scelta con supervisione del processo
Efficacia del counseling: i fattori decisivi
Principi della formazione continua

La parte finale della formazione è dedicata anche allo sviluppo dell’identità professionale accompagnata spesso da domande come:

  • Sono pronto a lavorare autonomamente?
  • Quali sono le mie capacità tecniche e relazionali, quali i miei punti deboli?
  • Quali sono le mie risorse e quale stile di counseling è appropriato a me?
  • Con che tipo di cliente o problematiche iniziare; cosa va oltre alla mia competenza?
  • Se già esercito una professione di sostegno, come integrare i metodi nell’attuale lavoro?

Orario giornaliero dei corsi

I corsi sono residenziali e prevalentemente esperienziali, con molte esercitazioni pratiche, supportate da sessioni dimostrative e da interventi di counseling individuale.
Il ritmo è piuttosto intenso e l’orario di una giornata tipo è composto da:

 08:00 – 09:00Conduzione di una meditazione con feedback
 10:30 – 13:30Sessione: esercizi per corpo-mente-emozioni in diade o triade
 15:30 – 20:30Sessione: dimostrazioni in gruppo, teoria, sessioni individuali
 22:00 – 23:00Sessione serale: condivisione, pratiche di completamento

 

Programma counseling

Assistenza

Ai corsi in gruppo sopra indicati si aggiungono un minimo di 120 ore di assistenza ad altri corsi che, compatibilmente con i posti liberi e le esigenze didattiche, possono essere scelti tra corsi introduttivi e del training di tantra.
La formazione comprende complessivamente 48 ore di supervisione didattica:
_36 ore durante gli ultimi moduli della formazione
_12 (o più) ore durante le giornate di assistenza.

Gruppi di esercitazione

Un altro modo efficiente per l’apprendimento sono le esercitazioni tra pari in piccoli gruppi (4 weekend distribuiti tra i corsi della formazione) senza la presenza degli insegnanti. In queste occasioni puoi allenare e verificare le tue capacità di counseling guidando delle sessioni e mettendo in pratica i metodi appresi.

Ricerche e studio teorico

Benché la formazione segua un metodo di apprendimento prevalentemente esperienziale, consigliamo di approfondire alcuni testi sull’argomento per rielaborare le proprie conoscenze apprese empiricamente anche sul piano cognitivo e per strutturarle all’interno di un modello teorico coerente. Le letture obbligatorie sono:
_1. Le dispense distribuite durante i corsi
_2. Alcuni capitoli dei libri Tantra per due e Tantra e meditazione
_3. Un testo a scelta dall’elenco dei libri sul counseling relazionale.
Inoltre c’è la letteratura facoltativa: puoi scegliere ulteriori libri dall’elenco, oppure testi  attinenti al counseling che ti interessano o che riguardano la tua specializzazione.
Lo studio teorico si conclude con una tesina sul counseling di 10-15 pagine.

Esame

La formazione si conclude con un feedback sulle capacità acquisite e con l’esame valutativo sia delle conoscenze teoriche che delle capacità metodiche e relazionali durante una sessione dimostrativa di counseling. All’esame sarà presente un membro supervisore della FAIP o dell'ACP.

Aggiornamento

La professione del counselor richiede una formazione continua. Per il futuro ti invitiamo di dedicarti a corsi di aggiornamento e alla supervisione della pratica professionale in misura maggiore delle 25 ore annue minime richieste dall’associazione professionale.

Top page